Attività di Laboratorio

Laboratorio (15.00 - 18.00)

Attività di laboratorio per i bambini dei quattro reparti pediatrici.

Dal Lunedì al Venerdì / Aula Scuola – 3° Piano Pediatria :

Lunedì: laboratorio di pasticceria o di manipolazione
Martedì: laboratorio sanitario
Mercoledì: laboratorio creativo
Giovedì: attività assistita con gli animali (Pet Project)
Venerdì: laboratorio di lettura animata e creazione fiabe

Con la collaborazione di cuochi e pasticceri di Padova e Provincia.

Durante il laboratorio bambini e ragazzi vengono coinvolti nella realizzazione di biscotti e dolci assieme ai cuochi e ai pasticceri. Manipolazione e aromaterapia, conoscenza e informazione sugli ingredienti e  tecniche di preparazione.

Durante i quali i bambini sviluppano la fantasia realizzando oggetti e materiali di vario genere che andranno ad abbellire la propria stanza di degenza.

Durante il laboratorio, dopo la lettura da parte dell’ Educatore di una fiaba itinerante (che abbia le caratteristiche previste dal progetto condotto nell’anno 2012 sull’utilizzo delle fiabe come strumento di gestione delle emozioni e rielaborazione del vissuto del bambino in ospedale,) viene chiesto ai bambini di costruire, con il supporto dell’educatore/tirocinante/volontario una propria e personale fiaba.

Durante la quale i bambini vengono coinvolti nella conoscenza dell’animale e nell’interazione con esso e con gli adulti di riferimento.

Durante il laboratorio vengono utilizzati oggetti sanitari usati abitualmente in reparto e materiale di udo comune : garze, siringhe, abbassalingua, mascherine, cannule flebo e…bottoni, carta, colori, per realizzare tanti piccoli oggetti. Durante il laboratorio sanitario il bambini può reinterpretare con il disegno il proprio medico o ricostruire, in miniatura, la propria stanza d’ospedale.

Durante il laboratorio, dopo la lettura da parte dell’ Educatore di una fiaba itinerante (che abbia le caratteristiche previste dal progetto condotto nell’anno 2012 sull’utilizzo delle fiabe come strumento di gestione delle emozioni e rielaborazione del vissuto del bambino in ospedale,) viene chiesto ai bambini di costruire, con il supporto dell’educatore/tirocinante/volontario una propria e personale fiaba.