Massaggio Ayurveda

inserire in archivio:

Come confermato dalla bibliografia, il massaggio pediatrico è ritenuto un fattore di benessere psico-fisico, in grado di ridurre l’ansia e migliorare il tono dell’umore; è inoltre indicato in particolari situazioni pediatriche quali: disturbi dell’apparato gastro intestinale, disturbi del sonno, stati di raffreddamento a carico dell’apparato respiratorio.
In una situazione di stress come l’esperienza del ricovero ospedaliero, il massaggio risulta essere un’occasione sia per i bambini che per i genitori per rilassarsi e ritrovare un momento d’ intimità e benessere al di là del dolore e della malattia.
Si è deciso pertanto di intraprendere un Protocollo di Studio all’interno del Reparto di Nefrologia della Pediatria di Padova, dove un gruppo di operatori del massaggio volontari si è messo a disposizione dei piccoli pazienti 3 volte/settimana, supervisionati dall’osservazione di un gruppo di psicologi interni al Servizio Gioco e Benessere in Pediatria, in collaborazione con gli infermieri del reparto. E’ stato quindi svolto uno studio di ricerca sul coinvolgimento e il gradimento del massaggio da parte dei bambini attraverso due schede appositamente costruite (scheda osservazione e scheda trattamento), è stato sondato il punto di vista dei genitori circa gli effetti del massaggio sul loro bambino e degli infermieri circa questa attività di volontariato presente in reparto.
Dai dati raccolti (periodo: aprile-settembre 2010) emerge che si è avuto un effetto rilassante e di benessere sui bambini sia dal punto di vista dei genitori che degli infermieri, che dalle schede trattamento. Inoltre i bambini dimostrano di aver accettato volentieri il massaggio nella maggior parte dei casi, nonostante abbiano mantenuto un certo distacco e “controllo” verso gli operatori con cui raramente hanno instaurato una comunicazione spontanea.
Come propositi per il futuro si vorrebbe continuare lo studio per ampliare il campione di dati raccolti aggiungendo tra gli strumenti una misura oggettiva di efficacia: misurazione del dolore pre e post massaggio attraverso la Scala Wong-Baker e lo studio di alcuni casi di pazienti lungodegenti.
Inoltre per aumentare il grado di fiducia del bambino nella relazione con l’operatore di massaggio, si è pensato di coinvolgere maggiormente i genitori proponendo anche a loro un massaggio che verrebbe svolto in contemporanea a quello del proprio figlio.
Per quanto riguarda gli infermieri del reparto, come da loro richiesta, si vorrebbero offrire alcuni momenti di formazione alle tecniche di massaggio orientali che possano essere utili nel loro lavoro quotidiano a contatto coi piccoli pazienti.

 

In collaborazione con la Scuola Mekong del Maestro Antonio Ranalli

  • Play is the work of children